EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

  • hvof_parmaspray
  • polveri
  • riporti_parmaspray

Termospruzzatura


I processi di termospruzzatura consistono nella realizzazione di un rivestimento metallico, ceramico a partire da fili e bacchette oppure da polveri di dimensioni comprese fra 1 e 500 µm che vengono riscaldati in un’atmosfera gassosa ad alta temperatura. In prossimità del punto di fusione vengono poi accelerati tramite un flusso di gas e diretti verso il substrato dove solidificano rapidamente dando luogo a strutture lamellari sovrapposte.
Le temperature massime raggiungibili dalla combustione sono un ordine di grandezza inferiori a quelle tipiche di un processo di plasma spraying. A limitarle è la temperatura adiabatica di fiamma, fissa per ogni combinazione di reagenti ad una certa pressione. Per una miscela di idrogeno e ossigeno a 10 atm, per cui viene utilizzato un rapporto di miscela molto prossimo allo stechiometrico, la temperatura di combustione raggiunge i 3500°C.
I rivestimenti vengono eseguiti su componenti a geometria semplice o multi-complessa a mezzo di robot antropomorfi e impianti automatizzati e computerizzati, garantendo caratteristiche qualitative e di ripetibilità dei risultati.